Modello 231 e Codice Etico

Condivisione dei nostri principi e valori​​

​​

Nucleco adotta, fin dal 2008, un Modello di organizzazione, gestione e controllo (Modello 231)​​, ai fini dell'esimente della responsabilità amministrativa di cui al D.Lgs. 231/2001.

Il rispetto delle leggi e dei principi di trasparenza, professionalità, integrità etica e correttezza costituiscono un impegno costante e un dovere per tutta la nostra organizzazione che al tal fine si è dotata di un Codice Etico​ che costituisce parte integrante e sostanziale del Modello 231.

Il Codice Etico, adottato dal Consiglio di Amministrazione, regola il complesso di diritti, doveri e responsabilità che Nucleco assume nei confronti dei propri stakeholder. L’insieme dei principi etici e dei valori espressi ispirano l’attività di tutti coloro che operano nella Società, dei componenti degli organi societari, dei consulenti e dei partner. 

Per tenere conto dell'evoluzione normativa nell'ambito del D.Lgs. 231/2001 e dei nuovi adempimenti disposti dalla modifiche e integrazioni operate sulla L. 190/2012 in tema di prevenzione della corruzione, il Modello 231 e il Codice Etico sono tenuti continuamente aggiornati.

In particolare un apposito risk assessment completato nel 2017 ha coperto tutte le aree aziendali e ha consentito di realizzare una mappa completa dei rischi aziendali e di verificare la coerenza e l'adeguatezza del sistema di controllo. La Parte Generale e le Parti Speciali del Modello 231 sono state conseguentemente integrate per esterndere l'applicazione ai nuovi reati inseriti nel novero dei reati ex D.Lgs. 231/2001 quali: reati di autoriciclaggio, nuove tipologie di reati ambientali, falso in bilancio, delitti informatici e trattamento illecito di dati, delitti contro la personalità individuale e corruzione tra privati. Il più recente aggiornamento, approvato dal CDA nella seduta del 29 gennaio 2019 e pubblicato sul sito internet aziendale, recepisce le norme a tutela di coloro che segnalano condotte illecite (Whistleblowing).

Il compito di vigilare sul funzionamento, l'efficacia e l'osservanza del Modello 231, nonchè di curarne l'aggiornamento è affidato all'Organismo di Vigilanza che riporta al Consiglio di Amministrazione, in posizione di piena autonomia e indipendenza funzionale.

Per rafforzare l’attuazione del Modello 231 e l’efficacia del Codice Etico, la Società eroga una formazione differenziata rivolta ai neossunti e ai dipendenti, con un particolare approfondimento per coloro che ricoprono posizioni apicali della struttura.​ 

Ogni violazione o sospetto di violazione del Modello 231/01 o del Codice Etico nonchè ogni altra informazione attinente alla loro attuazione può essere segnalata mediante una comunicazione indirizzata a: 

Organismo di Vigilanza di Nucleco S.p.A. - c/o NUCLECO S.p.A. - Via Anguillarese 301 - 00123 ROMA  

Oppure la segnalazione può essere inviata all'indirizzo di posta elettronica certificata odv@pec.nucleco.it​

Come ulteriore alternativa, a tutela della riservatezza dell'identità del segnalante Nucleco ha inoltre attivato un canale alternativo di segnalazione idoneo a garantire, con modalità informatiche, la riservatezza dell'identità del segnalante (MUA) al quale sono stati abilitati tutti i dipendenti ed a cui possono accedere via internet.

L’Organismo di Vigilanza valuta con responsabilità e discrezionalità le segnalazioni ricevute e può attivare autonomamante ogni idonea misura tendente ad approfondire il caso.

Nucleco garantisce la riservatezza circa l’identità di chi sottoscrive e trasmette informazioni utili per identificare comportamenti difformi da quanto previsto. 

Nucleco ha adottato un sistema sanzionatorio che punisce chi commette atti di ritorsione o discriminatori, diretti o indiretti, nei confronti del segnalante per motivi collegati, direttamente o indirettamente, alla segnalazione. Nel sistema disciplinare adottato sono anche previste sanzioni nei confronti di chi viola le misure di tutela del segnalante e di chi effettua con dolo o colpa grave segnalazioni che si rivelino infondate.